Home Page de MediaPrestiti.it


Registro cattivi pagatori telefonia per bollette delle compagnie telefoniche


Elenco o registro dei cattivi pagatori delle bollette di telefonia Simoitel delle compagnie telefoniche: cos'è, chi è il gestore e come funziona


> Lista o elenco cattivi pagatori delle bollette nella telefonia: cos'è? Come se non bastassero le varie banche dati & black lists già esistenti, dall'aprile del corrente 2019 arriva un'altra lista nera che ha la particolarità di "segnalare" coloro i quali non hanno pagato le bollette delle compagnie telefoniche: il Simoitel. Sebbene sia operativo solo dal presente 2019, l'idea di fare una banca dati del genere nacque nel 2015 ad opera del Garante della Privacy su sollecitazione, naturalmente, delle compagnie telefoniche le quali lamentavano il fatto che molte "migrazioni" da un gestore telefonico ad un altro lasciavano scie di bollette non pagate. Registro cattivi pagatori bollette: di cosa trattasi? Per capire cosa sia basta scomporre la sua sigla: l'acronimo de S.I.Mo.I.Tel. sta ad indicare quello di "Sistema Informativo sulle Morosità Intenzionali nel settore della Telefonia". Come potete notare, l'aggettivo "intenzionali" è stato sottolineato proprio per evidenziare la nutura del Simoitel. Infatti, in questa nuova lista nera saranno segnalati gli Utenti che intenzionalmente quindi con una precisa volontà, si sottraggono al pagamento di bollette telefoniche a seguito o di cambio del gestore o quando chiudono in via definitiva il proprio abbonamento senza cambiare gestore. Vediamo come si viene segnalati...

> Banca dati cattivi pagatori telefonia: come si viene iscritti nel Simoitel? A rimarcare il fatto che questa lista nera intende colpire solo chi in maniera intenzionale non vuole pagare le bollette del telefono vi sono una serie di criteri, rigidissimi, a causa dei quali si viene segnalati, i quali, da notare devono coesistere contemporaneamente: se manca soltanto uno dei requisiti, l'eventuale iscrizione diventa illegittima. Elenchiamoli di seguito.
A) importo insoluto per ogni singolo gestore telefonico non inferiore a 150 euro (centocinquanta euro);
B) presenza di fatture e/o bollette non pagate nei primi sei mesi (6 mesi) successivi alla stipula del contratto;
C) assenza di formali reclami e/o contestazioni, ovvero istanze di conciliazioni o comunque istanze di definizione della controversia dinanzi agli organi competenti inoltrate dall'Utente - Consumatore;
D) recesso dal contratto per iniziativa di una delle parti (o del cliente o del gestore telefonico) esercitato da non meno di tre mesi;
E) assenza di altri rapporti contrattuali post-pagati, attivi e regolari nei pagamenti con lo stesso gestore telefonico;
F) aver ricevuto il preavviso di iscrizione imminente, da inviarsi tramite raccomandata a/r, attraverso il quale si avvisa l'Utente che se non procederà al pagamento delle bollette, entro trenta giorni (30 giorni), verrà segnalato al Simoitel.
Ricordiamo che i requisiti, tutti, devono coesistere in contemporanea...

> Black list cattivi pagatori telefonia: da chi viene materialmente gestita? La gestione del Simoitel è in capo ad una società ampiamente specializzata nella gestione dei dati negativi: la Crif. Sì, proprio quella Crif, quella che gestisce la più importante centrale rischi derivante da mancati pagamenti di finanziamenti. Ma niente paura! E' un caso se la Crif gestisce pure la Simoitel: le 2 banche dati non hanno nulla in comune tra loro. In sostanza, l'essere segnalato al Simoitel non impedisce di avere un qualsiasi finanziamento in quanto non comporta l'iscrizione nell'altra banca dati cioè quella finanziaria gestita sempre dalla stessa società... Come si esce e quanto si rimane iscritti come cattivi pagatori delle compagnie telefoniche? Dunque, a decorrere dalla data di recesso del contratto, si rimane iscritti al Simoitel per un periodo di 36 mesi (3 anni) dopo i quali la segnalazione verrà cancellata in automatico. Mentre, se si vuole anticipare la cancellazione, bisogna pagare le bollette insolute, pagate le quali, si verrà cancellati entro sette giorni (7 giorni). A proposito di pagamento avvenuto dopo la segnalazione al Simoitel: speriamo che non si verifichi lo stesso fenomeno descritto su prestiti anche in black list... In pratica, avvenuta l'iscrizione al Simoitel, le bollette non pagate saranno cedute ad una società di recupero crediti. Questa, per bollette a partite da 300-400 euro, vi proporrà uno sconto (intorno al 50% sul dovuto) per regolare la posizione. Domanda: se noi paghiamo le bollette scontate del 50% circa, verremo cancellati dal Simoitel? Che fare? Ebbene, in questo caso, è bene che la cancellazione dal Simoitel venga messa nero su bianco ovvero sull'atto di transazione da firmare, altrimenti non ha senso pagare, sebbene in misura ridotta, per rimanere comunque segnalati al Simoitel.

> Registro dei cattivi pagatori delle compagnie telefoniche: quali operatori telefonici hanno aderito al 2019? Le compagnie telefoniche che hanno aderito e che quindi trasmetteranno i nostri dati al Simoitel, per ora sono le seguenti: Vodafone Italia, Fastweb, Tiscali, Wind Tre, Tim e Bt Italia. Ultimo quesito: avete il dubbio se siete stati inseriti nella lista dei cattivi pagatori di telefonia? Se è questo il vostro dubbio, è possibile soddisfarlo andando su simoitel.it e fare una verifica dei propri dati. L'accesso alla banca dati Simoitel e la relativa consultazione dei dati personali, effettuabile via email o posta ordinaria, è completamente gratis: il Simoitel vi darà una risposta entro trenta giorni. Che altro dire... Crediamo che, sarà questione di tempo, ma oltre alle compagnie telefoniche, in futuro, anche altre utenze, per esempio energia elettrica, luce e gas, creeranno le relative liste nere dove anche ad es. l'enel o altri fornitori segnaleranno i propri utenti morosi. Correlate: banche che non aderiscono al crif